Adempimenti per la TARES (Tributo Comunale sui Rifiuti e sui Servizi ) anno 2013

Si informano i contribuenti che lo scorso 31 agosto è scaduto il pagamento della prima rata, in acconto, del tributo comunale sui rifiuti e sui servizi (TARES), che sostituisce la tassa smaltimento rifiuti (TARSU) a partire dal corrente anno. L'acconto è stato calcolato nella misura del 60% della TARSU dovuta per il 2012.

 

Nelle cartelle inviate dall'agente della riscossione Equitalia SpA è indicato l'importo da pagare in acconto per il 2013 e soltanto ai fini del calcolo dell'acconto la superficie soggetta al tributo è stata indicata nella misura del 60% di quella complessiva.

 

La rata a saldo, che dovrà essere pagata nel mese di dicembre 2013, sarà calcolata correttamente a conguaglio, tenendo conto delle tariffe TARES  ( Documento in formato Adobe Acrobattariffe utenze domestiche (23 KB) - Documento in formato Adobe Acrobattariffe utenze non domestiche (27 KB)) stabilite con deliberazione di Consiglio Comunale n. 133 del 31.07.2013 e dei pagamenti effettuati a titolo di acconto con la rata di agosto.

 

ESEMPIO DI CALCOLO:

 

Utenza domestica

Per una famiglia di 3 componenti che occupa un'abitazione di 100 mq il tributo per l'anno 2013 è così determinato:

[Tariffa fissa (1,01055 x 100 mq) + Tariffa variabile (93,62989)] x n. giorni 365/365= € 194,68

 

Tares anno 2013:

All'importo dovuto per la Tares si aggiunge anche:

1)      un prelievo del 5% a titolo di tributo provinciale, che è incassato dal Comune e riversato integralmente alla Provincia di Ancona;

2)      la maggiorazione standard per i costi dei servizi indivisibili di € 0,30 al mq. che il contribuente dovrà versare a favore dello Stato in unica soluzione unitamente alla rata di dicembre 2013.

Utenza non domestica

Per un bar con superficie pari a 50 mq il tributo per l'anno 2013 è così determinato:

[Tariffa fissa (7,12414) + Tariffa variabile (4,78667)] x 50 mq x n. giorni 365/365= € 595,54

 

Tares anno 2013:

All'importo dovuto per la Tares si aggiunge anche:

1)      un prelievo del 5% a titolo di tributo provinciale, che è incassato dal Comune e riversato integralmente alla Provincia di Ancona;

2)      la maggiorazione standard per i costi dei servizi indivisibili di € 0,30 al mq. che il contribuente dovrà versare a favore dello Stato in unica soluzione unitamente alla rata di dicembre 2013.

 

Si fa presente che con l'avviso di dicembre sarà determinato l'importo relativo alla maggiorazione standard di euro 0,30 al mq. che il contribuente dovrà versare a favore dello Stato.

Si porta a conoscenza che gli avvisi di pagamento TARES non sono stati spediti ai soggetti TARSU  che risultano deceduti. Pertanto gli eredi o i soggetti che occupano i locali denunciati a nome di contribuenti deceduti sono tenuti a provvedere alla voltura a loro nome delle dichiarazioni di occupazione ai fini TARES entro e non oltre il 2 ottobre p.v., come previsto dal Regolamento comunale per l'istituzione e l'applicazione del tributo comunale sui rifiuti e sui servizi, approvato con deliberazione di Consiglio Comunale n. 123 dell'11.07.2013, presentando apposita istanza sui moduli disponibili presso l'Ufficio Tributi, sito in Piazzale 26 settembre 1997, che osserva i seguenti orari di apertura:


- lunedì   dalle ore 11,30 alle ore 13,30

- martedì dalle ore 15,30 alle ore 18,00

- giovedì dalle ore 15,30 alle ore 18,00

- venerdì dalle ore 11,30 alle ore 13,30

 

In alternativa il modello per la denuncia può essere scaricato dal sito del comune all'indirizzo www.piazzalta.it, sotto la voce modulistica tributi, TARSU (denuncia abitazioni) ed essere compilato in tutte le parti, firmato e presentato al Comune di Fabriano, tramite fax al numero 0732/709664 oppure inviato per posta al seguente indirizzo: Comune di Fabriano, Ufficio Tributi, Piazzale 26 settembre 1997, 60044 Fabriano (AN).

Si evidenzia che in caso di omessa presentazione della dichiarazione l'ufficio procederà agli accertamenti di competenza provvedendo all'applicazione di sanzioni per l'omessa presentazione della dichiarazione, come previsto dalle vigenti disposizioni normative in materia.

In caso di variazioni rispetto ai requisiti TARSU intervenuti a decorrere dal 1° gennaio 2013 e fino al 3 agosto 2013 i contribuenti devono presentare apposita istanza entro il termine del 2 ottobre p.v.

Per le variazioni intervenute dal 4 agosto 2013 la dichiarazione iniziale dei locali e delle aree tassabili deve essere presentata entro il termine di 60 giorni dalla data in cui:

- ha inizio il possesso, l'occupazione o la detenzione di locali ed aree assoggettabili al tributo;

- si verifica la variazione di quanto precedentemente dichiarato;

- si verifica la cessazione del possesso, occupazione o detenzione dei locali ed aree precedentemente dichiarate.

La dichiarazione ha effetto anche per gli anni successivi, sempre che non si verifichino modifiche delle posizioni inizialmente dichiarate. Non comporta obbligo di presentazione della denuncia di variazione la modifica del numero dei componenti il nucleo familiare se si tratta di soggetti residenti.

Inoltre si porta a conoscenza che i cittadini che vogliono beneficiare delle agevolazioni e riduzioni TARES per l'anno 2013, previste dagli artt. 10, 23, 24, 25, 26, 27 e  28 del Documento in formato Adobe AcrobatRegolamento comunale per l'istituzione e l'applicazione del tributo comunale sui rifiuti e sui servizi  (166 KB) approvato con deliberazione di Consiglio Comunale n. 123 dell'11.07.2013 ed in possesso dei relativi requisiti devono presentare istanza al Comune entro il termine perentorio del 2 ottobre p.v.

 

Per ulteriori informazioni si può contattare l'Ufficio Tributi del Comune ai seguenti numeri telefonici: 0732/709399- 709295-709258.

unesco fabriano 128px
Medaglia Bronzo al Valor Militare Città di Fabriano
Medaglia di Bronzo al Valore Militare
(D.P.R. 10 maggio 1976)
Back to top